• Azienda

Chi Siamo

Amiamo presentarci come un’affiatata squadra di artigiani di classe 4.0 che si impegna a raggiungere obiettivi ogni giorno sempre più ambiziosi. Quotidianamente impegnati ad ascoltare bisogni, studiare scenari, suggerire e raggiungere soluzioni.

Mission

Soddisfare le aspettative dei nostri business partners è quanto più di ogni altra cosa desideriamo fare e quanto di meglio possiamo giornalmente vantarci di potere fare.
La squadra 4.0 di INCISIONI MORLACCHI lavora ogni giorno ricercando eccellenza e garantendo margini di utili per la continua espansione del volume d’affari, volgendo occhio fermo ed attento al futuro.

La nostra storia

INCISIONI MORLACCHI 1.0

L’azienda deve le proprie radici all’opera ed al sacrificio dell’unico socio fondatore Morlacchi Geremia (meglio noto come Andrea, nonchè Andreino per i cari vecchi amici della Grumellina classe 1949). Fattosi le ossa al cospetto di illustri maestri incisori bergamaschi di altri tempi (Questi, Consonni), decide di impegnarsi nell’attività artigianale dei suoi sogni, creando nel lontano 1972 lo storico TIMBRIFICIO MORLACCHI, posizionato in via Quarenghi, nel centro di Beragmo. Pantografi manuali, officina d’altri tempi, Linotype, smisurata manualità per sfornare centinaia di targhette al giorno, pannelli, quadranti, punzoni, timbri in gomma.

INCISIONI MORLACCHI 2.0

Al finire degli anni ’70 è già tempo di ampliare il sito produttivo e così, lasciati alle spalle i pochi metri quadrati dello scantinato in affitto degli esordi, ci si lancia nel primo grande investimento della storia d’azienda, acquistando il fabbricato industriale di 800 mq. in via Baioni a Bergamo; con il passare degli anni ci si rende conto che con le attrezzature d’incisione a disposizione, non è possibile accontentare tutte le richieste di lavorazioni ed articoli tecnici che il mercato avanza, con insistenza ogni giorno crescente; l’incisione a pantografo male si sposa alla realizzazione di lotti medio-alti di manufatti incisi con testi o layout grafici fissi; il pantografo tradizionale non è in grado di riprodurre layout grafici di medio-grandi dimensioni; è invece il momento di cominciare a “scrivere”, “disegnare” in grande; si studia così la tecnica di stampa serigrafica per personalizzare con elevata rapidità svariati supporti di stampa sia plastici che metallici; il grande formato viene gestito con la tecnica del film adesivo, intagliato a piacimento con l’ausilio di plotter computerizzati; già intorno alla metà degli anni ’80, al TIMBRIFICIO MORLACCHI succede senza soluzione di continuità l’azienda artigiana a conduzione familiare INCISIONI MORLACCHI che, continuando l’attività originaria di costruzione di articoli per l’industria manifatturiera (targhe, targhette, punzoni, timbri in gomma e metallo), aumenta il raggio d’azione in maniera netta e decisa potendo offrire al mercato che, da cittadino diventa nel frattempo provinciale e presto regionale, svariate soluzioni tecniche che spaziano dall’identificazione industriale (targhe, pannelli, quadranti), alla comunicazione visiva (cartelloni pubblicitari, insegne d’eserzio, striscioni, stendardi, pannelli per la comunicazione, decorazione di automezzi, di vetrine, segnaletica modulare per comunità). Fino a quel tempo i classici timbri da ufficio venivano ottenuti da un lungo processo che coinvolgeva macchine tipgrafiche di enormi dimensioni (Lynotype per la composizione tipografica “a caldo”) capaci di creare matrici dalla fusione del piombo, passando per l’ottenimento di una contromatrice - detta flano - per poi ottenere l’impaginato di timbri in gomma con presse a caldo; si assiste alla diffusione dei primi sistemi di computer che hanno permesso di passare alla composizione tipografica “a freddo” ovvero digitale; le tecnologie evolvono e portano molteplici benefici; si installa il primo centro di lavoro a controllo numerico dedito all’incisone ed alla fresature di materie plastiche e metalli; si rimpiazza la famigerata Linotype con una sviluppatrice di lastre fotosensibili per l’ottenimento dei timbri in gomma; si installa una cabina di verniciatura a velo d’acqua che permette di eseguire trattamenti di verniciatura su svariati manufatti. Siamo al finire degli anni Ottanta, quando una ghiotta offerta commerciale per la vendita del fabbricato artigianale di proprietà permette di muovere il passo atteso di delocalizzare l’attività produttiva fuori città; la location individuata è perfetta per visibilità, metratura, servizi.

INCISIONI MORLACCHI 3.0

L’azienda si sposta ad Orio al Serio, a ridosso dell’aeroporto internazionale che in questi giorni è ormai crocevia internazionale di persone e cose. Corre l’anno 1990, e INCISIONI MORLACCHI muove i suoi primi passi nel nuovo sito industriale, dislocato su due piani di complessivi 1500 metri quadrati coperti, parcheggio automezzi ospiti oltre a corsello carrale interrato scoperto di altri 200 metri quadrati.
Il reparto serigrafico si espande e, avvalendosi di linee serigrafiche semi-automatiche di ultimo grido, si cimenta in maniera massiccia nella realizzazione di pannelli display retrostampati in policarbonato e poliestere per i più svariati settori industriali (automotive, elettromedicale, elettronico, meccanico, aerospaziale, ferroviario); in breve tempo, l’ambizione del team impegnato continuamente in ricerca e sviluppo permette di proporre al mercato il prototipo della prima tastiera a membrana a circuito flessibile realizzata internamente all’azienda; sono anche gli anni in cui si porta in azienda il reparto chimico (incisione dei metalli mediante uso di sali) ed anodico (esecuzione di ossidazione anodica delle leghe d’alluminio, colorazione anodica, finiture superficiali di manufatti in alluminio, stampa ossidata dell’alluminio) così da aggiungere un altro fondamentale tassello nel disegno aziendale di raggiungere la piena autonomia operativa, per un’azienda per la comunicazione a tutto tondo.

INCISIONI MORLACCHI 4.0

Si affaccia in azienda la seconda generazione della famiglia MORLACCHI; si inseriscono competenze ed attrezzature per la marcatura laser delle plastiche e dei metalli e si sperimentano i primi sistemi di stampa digitale (personalizzazione plastiche e metalli di grande formato); la compagine societaria apporta nuovi capitali e modifica la forma giuridica da società di persone a società di capitali; la funzione commerciale prende forma e, garantendo visibilità nazionale e comunitaria, garantisce crescente business per investire in tecnologie d’avanguardia; si inseriscono stampanti digitali large format per la stampa di qualsiasi supporto rigido fino al formato 3 x 2 metri; si amplia il parco stampanti roll to roll per la personalizzazione di supporti flessibili; l’officina meccanica si rafforza dapprima con l’avvento di sistemi di punzonatura e tranciatura a controllo numerico con lettura ottica dei registri di stampa, e più tardi con l’inserimento di sistemi di taglio laser per plastiche e metalli.

INCISIONI MORLACCHI 4.0


Si affaccia in azienda la seconda generazione della famiglia MORLACCHI; si inseriscono competenze ed attrezzature per la marcatura laser delle plastiche e dei metalli e si sperimentano i primi sistemi di stampa digitale (personalizzazione plastiche e metalli di grande formato); la compagine societaria apporta nuovi capitali e modifica la forma giuridica da società di persone a società di capitali; la funzione commerciale prende forma e, garantendo visibilità nazionale e comunitaria, garantisce crescente business per investire in tecnologie d’avanguardia; si inseriscono stampanti digitali large format per la stampa di qualsiasi supporto rigido fino al formato 3 x 2 metri; si amplia il parco stampanti roll to roll per la personalizzazione di supporti flessibili; l’officina meccanica si rafforza dapprima con l’avvento di sistemi di punzonatura e tranciatura a controllo numerico con lettura ottica dei registri di stampa, e più tardi con l’inserimento di sistemi di taglio laser per plastiche e metalli.